COVID19 GIOCA A SCACCHI E – FORSE – TEME LA MOSSA DEL CAVALLO

Augusto Boal (e non è il solo) è del parere che l’essere umano sia una “globalità”: gli apparati fisico e psichico sono interconnessi. Un movimento corporeo è un pensiero e un pensiero si esprime anche corporalmente. Tutte le idee, tutte le immagini mentali, tutte le emozioni si rivelano fisicamente. La prima globalità riguarda gli apparati …

COVID19, UN VIRUS CON GLI STIVALI DELLE MILLE LEGHE. E IL NOSTRO PENSARE A PIEDI NUDI

Scrive Erling Kagge; “Homo Sapiens ha sempre camminato. Fin da quando i nostri antenati hanno cominciato a girovagare, partendo dall’Africa orientale settantamila anni fa. La nostra è stata la storia di un cammino. Il bipedismo, ovvero la capacità di camminare su due gambe, ha gettato le basi per tutto quello che siamo oggi. La nostra …

DIDATTICA DELLA LINGUA E CONTESTO SOCIALE (Abbracciati dalle note della Nona Sinfonia di Beethoven andiamo incontro–vincenti-al Coronavirus)

Dario Varin scrive: “Il fatto che i bambini appartenenti ai ceti più sfavoriti abbiano in genere minori capacità linguistiche dei loro coetanei è ormai estesamente noto […] Oggi assume sempre maggior rilievo l’ipotesi che il linguaggio sia una variabile chiave attraverso la quale la struttura sociale esercita la propria influenza sullo sviluppo psicologico dell’individuo. Il …

«VALIGETTA DELLE SORPRESE» E CORONAVIRUS

Guido Petter scrive: “Ciascun insegnante dovrebbe, ogni giorno, giungere in classe con un’ideale «valigetta» nella quale ha collocato le «sorprese» (ovvero le attività stimolanti, coinvolgenti e nel contempo formative) che intende presentare quel giorno ai propri allievi. Nulla vieta che, soprattutto nelle prime classi della scuola elementare, si tratti di una valigetta o di una …

SOGNARE E ASCOLAR FIABE AL TEMPO DEL CORONAVIRUS

Scrive Bruno Bettelheim: “Le ricerche sul sogno hanno mostrato che una persona privata della possibilità di sognare, anche se non privata del sonno, è menomata nella sua capacità di misurarsi con la realtà; cominciano a manifestarsi turbe emotive perché non può elaborare nei sogni i problemi inconsci che la turbano. Forse un giorno potremo dimostrare …

CAVILLI DI RAZZA: MAGO ZURLI’, GATTI BIANCHI E NERI E UN TRENINO TRUFFALDINO

Tutto quello che davvero mi serve sapere su come vivere e cosa fare e come comportarmi, l’ho imparato all’asilo. La saggezza non era in cima alla montagna del dottorato, ma nel mucchio di sabbia del giardino. Queste le cose che ho imparato: Dividi tutto; non barare; non picchiare la gente; metti le cose dove le …

CAVILLI DI RAZZA: Il pianeta dove scomparivano le cose.

Roberto Casato e Achille Varzi avanzano un’ipotesi che potrebbe far luce su di un crimine rimasto finora impunito: il furto delle lucine che addobbavano l’albero di Natale in un piccolo condominio cittadino. Il cartello esposto dalla Custode non lascia al riguardo alcun dubbio. Qualcuno si è “appropriato” delle luci. Ma se le cose non stessero …

CAVILLI DI RAZZA. NEL BUIO E NEL VUOTO: Voci inascoltate e segnali invisibili

Nel quartiere, gli incroci regolati da impianti semaforici saranno circa un centinaio. Ma è uno solo il crocevia dove viene riportato, su ciascun palo, l’avviso: RISERVATO AI NON VEDENTI, scritta in bianco, immagine – sempre in bianco – di un omino con un bastone. Il tutto posizionato su una scatoletta senza segno evidente di pulsantiera …