ANCORA VIVI

Ancora gridi e non sorridi, lasci che la rabbia passi e non filtri i vagiti che salgono perfidi distruggendo anche i sogni come valanghe invernali che seppelliscono villaggi fatti di ricordi costruiti con fatica, in un istante crollano impietosi sotto il furore di chi era montagna ma adesso è fanghiglia, franata sotto i colpi della …

SENATORE A VITA? NO, GRAZIE!

Difficile immaginare che vi sia qualcuno che rifiuti la nomina a senatore a vita, eppure è successo. Hanno infatti declinato l'invito Nilde Jotti e Indro Montanelli sotto il settennato di Francesco Cossiga e Arturo Toscanini nel 1949, inviando al Presidente della Repubblica Luigi Einaudi la seguente lettera: "È un vecchio artista italiano, turbatissimo dal suo …

RESISTENZE, CONFLITTI E PROCESSI DI MEDIAZIONE NEL VIVERE E NEL COMUNICARE ASSOCIATIVO

Come e perché dovremmo leggere questo contributo. In ogni organizzazione umana (associazioni naturalmente comprese) il conflitto costituisce la sorgente energetica che consente il movimento delle strutture, animate e inanimate. L’Autrice propone una serie di riflessioni che ognuno potrà tradurre in strumenti che si dimostreranno di grande utilità pratica ogniqualvolta ci dovessimo venire a trovare nelle …

LA DISEQUAZIONE DELL’UMANO

Identità negate, vite innocenti demolite da funzioni, da linee illusorie e crudeli, da odio che acceca. Povero contro povero, ricco con ricco. Ci pentiremo della mano negata, delle lacrime che innaffiano il mare, dei sorrisi persi. Pubblicato da Pikkla il 5 luglio 2018

LE PAROLE CREANO IL MONDO Il contributo di Giovanni Semerano, Autore che dovrebbe tener presente chiunque sia impegnato nella costruzione di relazioni di aiuto

Lettura senz'altro eterodossa, impegnativa e inattesa rispetto alla dimensione tradizionalmente intesa del Mondo del lavoro e dell’associanismo. L'ipotesi di fondo è tuttavia che sia possibile rintracciare anche in settori molto distanti dalla vita organizzativa, spunti e evocazioni interessanti dal punto di vista – appunto - organizzativo. Vogliamo allora discorrere di un libro di Giovanni Semerano …

GIOCHI DI PAROLE

Non c’è più tempo. Non è più tempo. Che il tempo non sia, ma abbia: un senso. Pubblicato da Maria, Brezza d’essenza