CHIEDO, PER UNA VOLTA… (Quando la distanza sociale diventa distanza emotivamente siderale)

Il periodico on line “Catanzaroinforma.it” ha pubblicato la lettera ricevuta da Cristina Fratto, studentessa calabrese che svolge il proprio tirocinio a Milano, presso la nostra Associazione (UVI). Con la sua autorizzazione, la pubblichiamo volentieri. Si tratta della responsabile descrizione di uno stato d’animo il cui senso, significato e valore tendono finora a non essere considerati …

PENSARE NON CI HA MAI FATTO COSI’ BENE. Dividiamo il foglio del tempo in due colonne: uno spazio per ciò che vorremmo cambiare di noi stessi e l’altro per ciò che ci piacerebbe fare….

Carol Bruttomesso svolge il proprio tirocinio professionalizzante presso UVI. Ha avuto la cortesia di farci partecipi di alcune sue riflessioni che volentieri pubblichiamo, nella consapevolezza che evocheranno pensieri positivi. Così necessari in questo singolare periodo. **** In questa surreale ed insolita condizione che stiamo vivendo a causa della ormai tristemente nota pandemia da coronavirus ci …

PESSIMISMO DELLA RAGIONE, OTTIMISMO DELLA VOLONTA’. I Volontari UVI marciano sotto la bandiera della gratuità.

Il Volontario è per sua natura ottimista e lo è proprio e in quanto “ragiona” costruttivamente, in un processo dialettico dove le analisi si colorano di un pessimismo propositivo e creativo che consente di non imprigionare la mente nella rete del pregiudizio interpretativo e delle stereotipie di comodo. Eleonora Alvigini, coordinatrice delle attività svolte da …

UNO, NESSUNO, CENTOMILA AL TEMPO DEL CORONAVIRUS Ulteriori riflessioni in merito all’ultima lettera dalla RSA

Dopo la “lettera” di Antonio Viscardi, Ivan Pugina ci fa partecipi delle personali riflessioni suggerite dall’incontro con colui che ha testimoniato la necessità di ripensare radicalmente le modalità socio-culturali che tendono a considerare i “vecchi” come un prodotto economico ormai scaduto, non più produttivo e quasi nocivo, con tutto ciò che consegue. Oggi – 25 …

NON SIAMO MAI SOLI, NEL BENE E NEL MALE (In risposta alla lettera ricevuta dalla RSA)

Antonio Viscardi risponde all’anonimo, cortese testimone che ha scritto la lettera dalla RSA che abbiamo pubblicato un paio di giorni orsono. Righe di congedo scritte sapendo che il Nobile Signore sarebbe venuto a fargli visita entro pochi giorni. Questa consapevolezza gli ha concesso di descrivere con lucidità la propria condizione di “recluso”, privato soprattutto dei …

L’ULTIMA LETTERA DA UNA RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE. Una viva testimonianza che, facendo male, educa le coscienze.

La lettera che segue è stata pubblicata dal quotidiano on line “In Terris, La voce degli ultimi”, mercoledì 22 aprile 2020. La proponiamo nella sua versione integrale nella speranza che venga trovato il tempo non solo di leggerla ma che sia anche occasione per riflettere (e indignarsi). Quel che è stato è stato e tant’è. …

MA COME AFFRONTA IL COVID CHI GIA’ CONVIVE CON L’ANSIA?

Cristina Fratto, laureanda in Psicologia e tirocinante presso la nostra Associazione (UVI), coglie l’occasione offerta dall’obbligo di svolgere il proprio tirocinio on line, per riflettere sulla condizione propria (insegnante di sostegno) e di una delle bambine che segue. Se ne traggono spunti utili a vivere la condizione attuale con maggior serenità e – se possibile …

DIRITTI DELLE DONNE, VIOLENZA DOMESTICA E VIOLENZA ASSISTITA AI TEMPI DEL COVID – 19 – Le molteplici facce della quarantena

Gabriella Katya Scaduto, nella propria pagina Facebook, segnala un drammatico aspetto della quarantena imposta nel tempo del COVID19. L’invito è di tenerne conto, affinando le proprie, naturali capacità di ascolto. Ognuno in relazione al ruolo giocato sul territorio, dal condominio al quartiere. Una sensibilità che vede il mondo del volontariato impegnato anche su questo fronte, …

VIVERE IL GRANDE OSTACOLO DI COVID19, “MOSTRO INVISIBILE”

Era il 20 febbraio. Sì, di quest’anno, che da subito ho immaginato meraviglioso, come la mia rinascita, e che invece mi ha completamente travolta. Era il 20 febbraio il giorno che aspettavo da sempre. La mia laurea magistrale. Ero lì, circondata da tutte le persone che mi vogliono bene, prima ansiosa, poi felice quasi da …