COVID-19 E SALUTE MENTALE.

SEMPLIFICARE IL SISTEMA DI RELAZIONE DOCENTE-ALLIEVO E’ COMPLICATISSIMO Le considerazioni che al riguardo avanza Cristina Fratto si prefigurano come spunto di un ragionare che dovrà in ogni caso (e comunque andranno le cose) essere tenuto presente. A partire dal concetto dell’ansia indotta dall’interazione con la macchina computer che, per sua natura, è priva dell’indispensabile dimensione …

TECLA E MICHELE, INSEGNANTI DAL CUORE GRANDE E SORRIDENTE,

RACCONTANO IL LORO MODO DI ESSERE MAESTRI DI VITA IN UNA SCUOLA VIVACE, GIOIOSA E SOFFERENTE. TECLA scrive:“I regali migliori alla fine di questa Didattica a Distanza?!I pensieri di alcuni dei miei studenti....Uno in particolare mi ha ricordato perché ho scelto e amo questo lavoro e lo voglio condividere per ringraziare un po' di categorie....A …

DA ANTONIO, ALLA CUCINA DEI PENSIERI / 7.

LA DISABILITA’ INTELLETTIVA Il contributo, quasi la “lezione”, di Antonio Viscardi (tirocinante e volontario UVI) riveste un particolare significato per le educatrici, i volontari e le volontarie che si fanno carico dell’educazione e del sostegno di bambini e ragazze, sia negli spazi dedicati come nelle comunità. In calce, le informazioni per coloro che intendessero porre …

QUANDO LA DIDATTICA A DISTANZA SI COLORA DI FELICITA’.

Relazione affettiva e mutismo selettivo Non credo che ci sia qualcuno che preferisce la Didattica a distanza a quella in presenza, neanche i bambini, i quali per quanto spesso possano avere poca voglia di andare a scuola, in fondo amano trascorrere le loro giornate in compagnia soprattutto dei loro compagni, in quel luogo spesso odiato …

SCRIVERE IL PROPRIO CV E RACCONTARE DI SE STESSI

A tutti è capitato o capiterà di scrivere il proprio CV, magari dovendosi attenere all’orribile Modello Europeo. Se i burocrati che l’hanno redatto avessero letto la poesia di Wiszlava Szymborska, si sarebbero forse guardati bene dall’imporre l’obbrobrio che, come un fantasma, si aggira per l’Europa. Dire di se stessi e raccontarsi riguarda il proprio spazio …

NELLA SCUOLA NESSUNO E’ STRANIERO: I BAMBINI SONO CITTADINI DEL MONDO (Percorsi e progetti di integrazione culturale)

Il contributo di Cristina Fratto – insegnante – si propone come avvio di una riflessione che vedrà, nel suo naturale e successivo sviluppo, la possibilità di mettere a fuoco precise strategie didattico-educative finalizzate – in primo luogo – alla valorizzazione delle differenze. La situazione che stiamo vivendo, dove il distanziamento sociale si è venuto a …

ALDA MERINI, UGO FOSCOLO E WISLAWA SZYMBORSKA SALUTANO CHI SE NE E’ ANDATO ABBRACCIATO DALLA SOLITUDINE

Andrà senz’altro tutto bene. Ma non altrettanto si può dire per chi è stato portato via dal virus e, il più delle volte, dall’incuria. Ai padri, alle madri, ai figli di tutti costoro si avvicina, delicata, la Poesia con le sue parole di (forse inutile) consolazione. E’ un petalo la tua memoria che si adagia …

E SE AL SUO POSTO CI FOSSI IO? (“La scuola è un errore umano”, sostiene un gruppo di alunni)

Ho sempre sostenuto che se tutto il mondo fosse come i bambini, sarebbe un mondo migliore. È pur vero, però, che i bambini sono lo specchio del loro ambiente, dei luoghi in cui crescono, delle persone che caratterizzano la loro quotidianità. Allora mi chiedo: come si può solo pensare che i bambini siano tutti uguali? …