VIRUS E BATTERI SONO NATURALI, BIOLOGICI, SENZA CONSERVANTI.

Proprio così: nulla a che vedere con l’adulterazione del mondo adulto, il cui sapere apparente tende a impedire la scoperta di fatti anche evidenti. Come, ad esempio, il riconoscere che i Microbi non sono altro che delle minuscole B (Micro – B).
Sono determinati, coesi e fanno il proprio mestiere. Non si logorano in sterili, inutili e fastidiose e permanenti campagne elettorali, gli uni contro gli altri armati. E i virologi che litigano… Se anche gli esseri umani fossero maggiormente solidali e anch’essi coesi e determinati a fare del tempo a termine che ci è concesso un tempo che valga la pena di essere vissuto, la convivenza sarebbe forse possibile. Invece, no: le molte centinaia di anziani morti nelle case cosiddette “di riposo” sono stati vittime, prima che del virus, dell’incurante e irresponsabile superficialità di chi avrebbe avuto il dovere di proteggere la loro fragilità. E le colonne di camion militari, con centinaia di bare. E i medici morti. E il pianeta ferito dall’incuria, con le migliaia e migliaia di vittime. E poi: e dopo? Saremo – forse – tutti più poveri. Dovremmo riconoscere in COVID-19 il nostro maestro: ci sta insegnando molto. Ma, come ha sottolineato il sociologo De Masi, perché un processo di apprendimento cresca e si sviluppi, occorre che anche l’allievo si disponga ad apprendere con spirito e stato d’animo creativamente costruttivo. Per questo aspetto, molta resta la strada da fare. Ma abbiamo poco tempo: l’umanità intera deve predisporsi a inventare nuove modalità di interazione sociale e costruire nuovi modelli valoriali di riferimento. E del tutto nuove modalità produttive che rendano la mitica “economia” (con il suo bizzarro andar su e giù delle borse mondiali) maggiormente in sintonia con le esigenze di un’umanità sofferente.
Come sempre, si tratta di un processo di sensibilizzazione che non può che partire dalla scuola: i bambini di oggi saranno cittadini elettori in un battibaleno. Educare, quindi, alla cittadinanza attiva e consapevole si impone come imperativo categorico. Per prima cosa, andrebbero al riguardo rivisti e riformulati i programmi ministeriali. Cui dovrebbe associarsi la voglia di insegnare: l’obiettivo di fare innamorare ogni allievo delle materie insegnate potrà essere raggiunto solo a condizione che insegnanti e docenti siano a loro volta e prima di tutto innamorati della materia insegnata e del sapere trasmesso. Ma, al momento, ciò non pare messo in luce dalle abitudini e dai fatti…
*

One Reply to “VIRUS E BATTERI SONO NATURALI, BIOLOGICI, SENZA CONSERVANTI.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...