IL BAMBINO E LA NUVOLA

Una nuvola, tanto tempo fa, divenne compagna di giochi di un bambino che viveva da solo sulla cima di una collina. Poteva vivere da solo perché aveva tanti amici: il corvo era il suo maestro e gli insegnava tutto quello che un bambino della sua età doveva sapere; le ciliegie, scese dall’albero, facevano le pulizie e gli preparavano da mangiare; quando pioveva e faceva freddo, il fuoco usciva dal camino, gli si sedeva vicino così che non avesse freddo.
La sua vita scorreva così tranquilla e felice. Soprattutto da quando la nuvoletta divenne sua inseparabile amica. Per evitare che il vento la portasse lontano, calò un filo che il bambino legò al polso.
Con il tempo, la nuvoletta imparò a capire di che umore era il bambino e perché – alle volte – diventava triste. Assumeva allora la forma di una Fata, scendeva piano piano e piano piano si sedeva vicino al bambino. Il bambino, guardandola, vedeva passare tutti i suoi pensieri sullo sfondo del cielo da dove alcune stelline, amiche della nuvola, scendevano, prendevano per mano il bambino e gli facevano fare un girotondo magico: tutti i pensieri tristi se ne andavano.

Lo Spirito Folletto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...