IL VENTO DISPETTOSO

In un villaggio di pescatori vivevano strani bambini fatti di carta colorata. Non dovevano fare fatica per andare a scuola: li portava il vento che, entrando dalla finestra, li prendeva in braccio e via! Di corsa (il vento corre sempre: ha sempre fretta) ognuno nella propria classe. La stessa cosa accadeva alla fine delle lezioni: nelle aule le finestre rimanevano aperte per permettere alle folate di vento di entrare e portare a casa ciascun bambino.
Capitò che, in una notte serena, i raggi di luna corsero a casa del vento e si lamentarono: non era giusto che passasse tutto il suo tempo a portare avanti e indietro i bambini di carta colorata e lasciasse che loro, i raggi di luna, se la sbrigassero da soli. Ma che cosa dovevano fare di così importante, vi potreste chiedere. Era loro compito (quasi un dovere) fare dispetti proprio a quei bambini che il vento portava a scuola per poi andare a riprenderli.
Discussero a lungo, il vento e i raggi di luna. Alla fine raggiunsero un accordo: fino a quando i bambini andranno a scuola, saranno i raggi di luna – trasformati in raggi di sole – a far loro dispetti mentre il vento se ne potrà andare a passeggio.
E da allora, i bambini di carta colorata vanno a scuola non più portati dal vento ma a cavallo dei raggi di luna che, per l’occasione, si sono tinti di giallo per sembrare raggi di sole. E che, di tanto in tanto, fanno qualche piccolo e bonario scherzo ai bambini di carta e ai loro genitori.

Lo Spirito Folletto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...