SENATORE A VITA? NO, GRAZIE!

Difficile immaginare che vi sia qualcuno che rifiuti la nomina a senatore a vita, eppure è successo.
Hanno infatti declinato l’invito Nilde Jotti e Indro Montanelli sotto il settennato di Francesco Cossiga e Arturo Toscanini nel 1949, inviando al Presidente della Repubblica Luigi Einaudi la seguente lettera:
“È un vecchio artista italiano, turbatissimo dal suo inaspettato telegramma, che si rivolge a lei e la prega di comprendere come questa annunciata nomina a senatore a vita sia in profondo contrasto con il suo sentire e come egli sia costretto con grande rammarico a rifiutare questo onore. Schivo da ogni accaparramento di onorificenze, titoli accademici e decorazioni, desidererei finire la mia esistenza nella stessa semplicità in cui l’ho sempre percorsa. Grato e lieto della riconoscenza espressami a nome del mio Paese, pronto a servirlo ancora qualunque sia l’evenienza, la prego di non voler interpretare questo mio desiderio come atto scortese e superbo, ma bensì nello spirito di semplicità e modestia che lo ispira, accolga il mio deferente saluto e rispettoso omaggio”.
Da: Lettere al Corriere. Risponde Sergio Romano, 7 settembre 2013

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...