“Curarsi con i Libri” Ella Berthoud, Susan Elderkin

Vi siete mai arrabbiati al volante? Non preoccupatevi, non accadrà più se seguirete i consigli letterari di Ella e Susan. Ogni volta che avete voglia di spegnere la macchina e scendere per aggreddire un altro conducente inserite nello stereo uno di questi audiolibri e vi sentirete meglio:
Il giornalino di Gian Burrasca di Vamba
Enrichetto dal ciuffo di Charles Perrault
Il dottor Faust di C. Marlowe
Il mastino dei baskerville di Arthur  Conan Doyle

Cosa c’è di meglio per un cuor spezzato di un buon libro come La parola amore nella terra di ClaireJane Eyre?
Avete paura di invecchiare? Nessuna paura! Basta leggere Profumo di Jitterbug di Tom Robbins oppure Il barone Lamberto di Rodari.
Avete l’influenza? Ecco a voi la lettura perfetta: L’assassinio di Roger Ackroyd di Agatha Christie.
Come curare un’ambizione troppo grandeGrandi speranze di Dickens! E una troppo bassaIl petalo cremisi e il bianco di Faber.
Siete un pochino ipocondriaci? Provate a leggere Il giardino segreto di Burnett.
Volete cambiare il lavoro? Nessuna paura correte a leggere: Arrivano i Sisters di Patrick Dewitt
Vi sentite privi di entusiasmoRegtime di Doctorow potrebbe fare al caso vostro!
La domenica sera vi sentite maliconiciLibro per la sera della domenica di Corazzini è perfetto per voi.
Siete pieni d’odio? Provate con 1984 di Orwell per liberarvene.

Le autrici propongono un rimedio letterario per tantissimi disagi sia psicologici che fisici. E’ un manuale, in ordine alfabetico, che non si promette di salvarvi o guarirvi completamente ma sicuramente cerca di aiutarvi a riflettere proponendo spesso libri davvero insoliti!

Per ogni disturbo che potrà insorgere, in tutte le stagioni dell’anno ci sarà sempre un titolo appena pubblicato da opporre, un autore da conoscere oppure un classico che abbiamo trascurato. O ancora un libro da circumnavigare una seconda volta, come un continente. Perché nella nostra epoca, molto più fragile di quanto voglia apparire, non c’è niente di più anticonformista e sovversivo che sentirsi bene e contrastare la resa senza condizioni al malessere universale con un ostinato elogio della speranza, della sensualità e dello humor. In una parola della letteratura. 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...