Un tesoro da condividere: il volontariato come scelta etica e di vita

Un dono è un dono. Siamo tutti d’accordo: non è importante il cosa ma ciò che rappresenta, il legame che sottintende, l’unione che crea; è il segno che traccia, il simbolo, ciò che significa.
Un dono è un dono. Siamo tutti d’accordo: non è importante il cosa ma ciò che rappresenta, il legame che sottintende, l’unione che crea; è il segno che traccia, il simbolo, ciò che significa.
Il dono è un indizio che rinnova IN-SEGNA-MENTE, l’insegnamento della condivisione.
Regali ne ho ricevuti ma quelli di cui serbo con affetto il ricordo non mi sono stati consegnati a Natale o Santo Stefano, non li porterà la Befana. Non c’è una data, un’occasione speciale: ero presente, ho vissuto momenti, a cui non prestavo una particolare attenzione; è nel dopo, la scoperta. Nel ricordo si annodano i concetti, si confezionano le emozioni, gli istanti diventano simboli, segni indelebili.
Nell’anno che se ne va, ho ricevuto pensieri – regali, doni – che condivido con tutti coloro che, quotidianamente o saltuariamente, VOLONTARIA-MENTE, operano, collaborano, si impegnano, in tanti luoghi e situazioni differenti, a favore di bambini.
I miei ricordi sono visi e movimenti, parole, risa e canti, ostinazione e stupore, grandi intelligenze di giovani persone.
I segni, gli insegnamenti li ho ricevuti nei momenti di piccole disperazioni: quando l’irruenza dei compagni, il gioco sottratto, lo spintone di troppo da parte dell’antagonista di turno, provocava il pianto; nel caso, mi sentivo di intervenire con un abbraccio; era l’occasione di una comprensione emotiva, non intellettiva, uno scambio comunicativo non mentale.
Da parte mia, quando accadeva, era un piccolo, istintivo, gesto d’amore, da padre, da madre. Nel tempo ho individuato i doni: ho compreso come nell’innocenza di quel pianto, in quella comunicazione, ci sia la possibilità di risanare le mie ferite, la capacità di riconnettere passato, presente e futuro, restituendo significato a queste parole.
Quante emozioni nei ricordi.
Noi, volontari, abbiamo grandi ricchezze, che non riusciamo a contenere; anche il 2019 sarà pieno di gioie.
Buon anno a tutti coloro i quali si prodigano, solo per amore.

MAURIZIO FIGIANI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...