Scuole della psicologia

Il comportamento umano viene studiato a partire da modelli di riferimento diversi.
1. Modello Comportamentista
2. Modello Fenomenologico
3. Modello Psicoanalitico
4. Modello Epistomenologico-genetico
5. Modello Cognitivista
6. Modello Storico-culturale

Ogni modello impiega metodi di indagine e di studio differenti.
Al Volontario viene suggerito di adottare un atteggiamento prudentemente Eclettico,
intendendo per Eclettismo l’indirizzo che – rifacendosi a Potamone – consiste nello
scegliere, dalle differenti impostazioni, le tesi che più si apprezzano. In funzione delle
contingenti necessità di ricerca-intervento.
In ogni caso, qualsiasi sia la prospettiva adottata, le aree discusse e affrontate riguardano:
1.LA PERCEZIONE, attraverso i cinque sensi: l’udito, l’olfatto, il tatto, la vista, il gusto.
2.LA MEMORIA.
3.IL PENSIERO.
4.IL LINGUAGGIO.
5.LE MOTIVAZIONI.
6.LE EMOZIONI.
7. I SOGNI.
7.CONFLITTI E FRUSTRAZIONI.

Ciascuno di questi sottoinsiemi ha a che fare con l’azione relazionale che ciascun Volontario sviluppa con bambini e ragazzi. Con l’obiettivo di migliorarne la qualità della vita.
Non è possibile, in questa sede, svilupparne compiutamente forme e contenuti. Chi fosse interessato, può comunque consultare, di Renzo Canestrari, Psicologia generale e dello sviluppo, Clueb, Bologna, 1984. Lo stesso vale per coloro che avessero la curiosità di conoscere a fondo le ipotesi avanzate dai Modelli poco prima indicati.

 

firmablog
Lo spirito folletto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...